This page was last updated Thu 05 January 2017.

Contents: Tours (3)   

Reports by Dario Pedrotti

All descriptions are in English, unless otherwise noted.

Tours

Da Trento alle Cinque Terre
by Dario Pedrotti, tour started July 2002
language: it

Perfettamente sostenibile, in cambio di un po' di fatica, un paio di scottature sul collo e qualche sana sudata, la vacanza in bicicletta regala una sensazione di libertà assoluta che nessunaltro mezzo di trasporto sa dare, e una visuale del mondo inedita. Con un buon mezzo ed un minimo di allenamento, la velocità di crocieradel cicloturista permette di cambiare spesso panorama ma anche di avere il tempo di gustarselo in pieno, cogliendo scorci e particolari che nessun automobilista o motociclista riuscirà mai ad apprezzare.

See all 3 reports by Dario Pedrotti

Da Trento all'isola di Krk
by Dario Pedrotti, tour started 2002
language: it

13 tappe e 880 km lungo i fiumi di Austria Slovenia e Croazia.

Il giro è molto bello e non eccessivamente faticoso. Si trovano delle ottime cartine fino a Maribor (Da Dobbiaco è tutta ciclabile, la Drauweg), un po' meno in Slovenia e Croazia, dove ciclabili praticamente non ce ne sono, ma ci sono parecchie strade secondarie senza traffico. In Slovenia agli uffici turistici si possono trovare cartine della zona decenti (noi ci siamo accontentati di quelle, ma consigliamo caldamente di procurarvi una carta almeno al 200.000, possibilmente con le curve di livello?) e un paio di pubblicazioni interessanti, anche in Italiano, su ``Slovenia in bicicletta'' e ``Le strade secondarie sono più accattivanti di quelle principali''. Aiutano molto. Non fate troppo affidamento sui cartelli segnaletici delle presunte piste ciclabili (``kolesarska pot'', in sloveno) che a volte mancano. Sulla strada che abbiamo scelto noi abbiamo incontrato traffico solo in alcuni punti che non avevano alternative, andando a ficcarci in strade impossibili solo un paio di volte, evitabili.

See all 3 reports by Dario Pedrotti

Da Trento all'isola di Krk - 13 tappe e 880 km lungo i fiumi di Austria Slovenia e Croazia
by Dario Pedrotti
language: it

Il giro è molto bello e non eccessivamente faticoso. Si trovano delle ottime cartine fino a Maribor (Da Dobbiaco è tutta ciclabile, la Drauweg), un po' meno in Slovenia e Croazia, dove ciclabili praticamente non ce ne sono, ma ci sono parecchie strade secondarie senza traffico. In Slovenia agli uffici turistici si possono trovare cartine della zona decenti (noi ci siamo accontentati di quelle, ma consigliamo caldamente di procurarvi una carta almeno al 200.000, possibilmente con le curve di livello?) e un paio di pubblicazioni interessanti, anche in Italiano, su ``Slovenia in bicicletta'' e ``Le strade secondarie sono più accattivanti di quelle principali''. Aiutano molto. Non fate troppo affidamento sui cartelli segnaletici delle presunte piste ciclabili (``kolesarska pot'', in sloveno) che a volte mancano. Sulla strada che abbiamo scelto noi abbiamo incontrato traffico solo in alcuni punti che non avevano alternative, andando a ficcarci in strade impossibili solo un paio di volte, evitabili.

See all 3 reports by Dario Pedrotti